IGF-1 LR3 Nouveaux Ltd

50.00

IGF-1 LR3 Nouveaux Ltd. Fattore di crescita insulino-simile-I. Questo prodotto è stato progettato con il preciso scopo di aumentare l'attività biologica.

Descrizione

IGF-1 LR3 Nouveaux Ltd

Descrizione

Il fattore di crescita insulino-simile I lungo[R3] (IGF-1 Long[R3]) è una catena polipeptidica umana ricombinante, singola, non glicosilata, contenente 83 aminoacidi. È un analogo dell'IGF-1 umano che comprende la sequenza completa dell'IGF-1 umano con la sostituzione di un'arginina (Arg o R) per l'acido glutammico (Glu o E) in posizione 3 (da cui R3) e un 13 amminoacido peptide di estensione all'N-terminale.

Peso molecolare: 9111.6 dalton – confermato dalla spettrometria di massa. Viene prodotto in E. coli utilizzando un sistema di espressione brevettato, l'IGF-I Long[R3] viene correttamente piegato e purificato mediante diverse fasi di cromatografia per produrre IGF-I Long[R3] di grado recettore.

IGF-1 L[R3] è una polvere liofilizzata bianca sterile, apirogena, destinata all'iniezione sottocutanea o intramuscolare, previa ricostituzione con acqua per preparazioni iniettabili ( 0,3% m-Cresolo).

Meccanismo di azione

Questo analogo è stato progettato con il preciso scopo di aumentare l'attività biologica. IGF-1 Long[R3] è significativamente più potente di IGF-1 in vitro e in vivo. La maggiore potenza è dovuta al legame marcatamente diminuito di IGF-1 Long[R3] a tutte le proteine ​​leganti IGF. Queste proteine ​​leganti normalmente inibiscono le azioni biologiche degli IGF.

IGF-1 sta per fattore di crescita simile all'insulina. È una sostanza naturale che viene prodotta nel corpo umano ed è ai suoi massimi livelli naturali durante la pubertà. Durante la pubertà l'IGF-1 è il maggiore responsabile della crescita muscolare naturale che si verifica in questi pochi anni. Ci sono molte cose diverse che IGF-1 fa nel corpo umano.

Tra gli effetti i più positivi sono:
Aumento del trasporto di aminoacidi alle cellule
Aumento del trasporto del glucosio
Aumento della sintesi proteica
Diminuzione della degradazione delle proteine
Aumento della sintesi dell'RNA.

Quando l'IGF-1 è attivo, si comporta in modo diverso nei diversi tipi di tessuti. Nelle cellule muscolari vengono stimolate le proteine ​​e i componenti cellulari associati. La sintesi proteica è aumentata insieme all'assorbimento degli aminoacidi. Come fonte di energia, l'IGF-1 mobilita il grasso per utilizzarlo come energia nel tessuto adiposo. Nel tessuto magro, l'IGF-1 impedisce all'insulina di trasportare il glucosio attraverso le membrane cellulari. Di conseguenza le cellule devono passare a bruciare i grassi come fonte di energia.

IGF-1 imita anche l'insulina nel corpo umano. Rende i muscoli più sensibili agli effetti dell'insulina, quindi se sei una persona che attualmente usa l'insulina puoi abbassare il dosaggio di un margine decente per ottenere lo stesso effetto e, come accennato, l'IGF-1 impedirà all'insulina di farti ingrassare. Forse l'effetto più interessante e potente che l'IGF-1 ha sul corpo umano è la sua capacità di causare iperplasia, che è una vera e propria scissione delle cellule. L'iperplasia è significativamente diversa dall'ipertrofia. L'ipertrofia è semplicemente un aumento delle dimensioni delle cellule muscolari. Dopo la pubertà il corpo umano ha un determinato numero di cellule muscolari e l'ipertrofia consiste nell'aumentare le dimensioni di queste cellule muscolari.

Ma l'IGF-1 è in grado di causare iperplasia che in realtà aumenta il numero di cellule muscolari presenti nel tessuto. Quindi, in un certo senso, l'IGF-1 può effettivamente cambiare le tue capacità genetiche in termini di tessuto muscolare e numero di cellule. IGF-1 prolifera e differenzia il numero di tipi di cellule presenti. A livello genetico ha il potenziale per alterare la capacità di un individuo di costruire densità e dimensioni muscolari superiori.

L'IGF-1 normale ha solo un'emivita di circa 10-20 minuti se il corpo umano viene rapidamente distrutto. La forma analogica Igf più efficace di tutte è IGF-1 L[R3]. A causa della sua alterazione chimica e delle modificazioni degli aminoacidi, IGF-1 L[R3] può evitare di legarsi alle proteine ​​del corpo umano e quindi avere un'emivita molto più lunga, intorno alle 20-30 ore.

Reazione avversa

Questo elenco presenta le reazioni avverse più gravi e/o osservate più frequentemente utilizzando IGF-1 o i suoi analoghi:
Gli utenti possono sentirsi svuotati e stanchi tutto il giorno.
L'IGF-1 può causare dolore alle mani, alle dita e alle nocche.
L'IGF-1 L[R3] utilizzato in grandi quantità intorno ai 100 mcg+ può causare mal di testa, nausea occasionale e può contribuire a ipoglicemia o ipoglicemia.
Istruzioni per la ricostituzione

L'iniezione viene somministrata nello strato sottocutaneo che include il tessuto adiposo (grasso).

Se stai usando siringhe da insulina con aghi corti, dovrai entrare nella pelle a 90°. sulla pelle, altrimenti è possibile iniettare come mostrato nell'illustrazione sopra con un ago da 29 o 30 gauge, 0,5".
Dosaggio

Dosaggio consigliato di IGF-1 L[R3]: 50-80 mcg al giorno.

Magazzinaggio
Questo prodotto può essere utilizzato non più di 3 anni dalla data di produzione (vedi riquadro).

Dopo la ricostituzione, può essere conservato per un massimo di 14 giorni in frigorifero a 2°C – 8°C.
Conservare le fiale in posizione verticale.
Conservare in frigorifero (2°C – 8°C). Conservare nell'imballaggio esterno per proteggere il medicinale dalla luce.
Per un mese può essere conservato a temperatura ambiente.

IFG-1 LR3: 1 mg