Nandrolone Decanoato

10 Products

Che cos’è il nandrolone decanoato

Il nandrolone è uno steroide anabolizzante con una lieve attività androgena. È disponibile principalmente come estere decanoato lungo, anche se occasionalmente si trova sotto forma di fenilpropionato relativamente corto. Il nandrolone decanoato è una polvere cristallina fine di colore bianco o crema. È inodore o può avere un odore debole. La sostanza è facilmente solubile in cloroformio, alcol, acetone e oli vegetali. È quasi insolubile in acqua. Le marche più comuni sono Retabolil, Deca-Durabolin e Nandrolone Decanoato.

Il farmaco è uno dei pochi steroidi anabolizzanti utilizzati attivamente nella pratica medica. Ad esempio, il nandrolone aiuta a sostenere le condizioni dei pazienti che hanno subito gravi ustioni o lesioni meccaniche che hanno causato gravi danni ai tessuti. In alcuni casi, viene utilizzato per il trattamento di pazienti oncologici indeboliti dalla chemioterapia o dalla malattia stessa.

Grazie alla sua bassa attività androgena, il prodotto non ha praticamente effetti collaterali associati a un eccesso di diidrotestosterone (DHT). Inoltre, la conversione in estrogeni è quasi inesistente. Il nandrolone agisce principalmente sulla prolattina, motivo per cui la cabergolina è sempre necessaria per il trattamento.

Effetti dell’uso

Il farmaco è popolare tra i powerlifter, i sollevatori di pesi e i bodybuilder. Per quanto riguarda gli altri sport, il nandrolone non è così popolare come il turenabol, il sustanon, il danabol, ecc. Per quanto riguarda gli altri sport, il nandrolone non è così popolare come il turenabol, il sustanon e il danabol. Ciò può essere spiegato dalle seguenti proprietà degli effetti farmacologici del nandrolone:

Crescita espressa della massa muscolare. Il nandrolone è uno di quei farmaci di cui nessun corso di sollevamento pesi può fare a meno. In particolare, questo aspetto è dimostrato dall’esempio dei corsi combinati, come quello noto a tutti “Testosterone-Metandienone-Nandrolone”, o in gergo comune “Deca-Sust-Metano”.
Significativo aumento della forza. Il prodotto è spesso utilizzato dai rappresentanti degli sport di forza, soprattutto perché il nandrolone non solo aumenta significativamente i valori di forza, ma ha anche un effetto preventivo contro gli infortuni, trattenendo i liquidi.
Effetto curativo e rinforzante sull’apparato articolare e legamentoso. In questo senso, il nandrolone ha la meglio su tutti gli altri steroidi anabolizzanti con effetti simili. Recentemente, la combinazione del nandrolone con peptidi come il TB-500 sta guadagnando popolarità come mezzo per curare le lesioni.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali del nandrolone sono quasi del tutto equivalenti a quelli di tutti gli altri steroidi. A titolo di correzione, va solo notato che, sebbene il farmaco non abbia quasi nessuna aromatizzazione in estrogeni, può comunque causare ginecomastia e gonfiore, che in questo caso sono di origine prolattinogena. Pertanto, durante la somministrazione di questo farmaco, i livelli di prolattina devono essere attentamente monitorati e mantenuti stabili con agenti che riducono i livelli di prolattina.

A causa della probabilità che in rari casi si verifichi un’aromatizzazione, oltre al test della prolattina devono essere monitorati anche i livelli di estrogeni, se possibile.

Per evitare l’impotenza durante il trattamento, noto negli ambienti del bodybuilding come Deca-Dick, il farmaco deve essere sempre associato al testosterone iniettabile, poiché l’assunzione “in solitaria” provoca un inevitabile calo del testosterone endogeno.

Corso e dosaggio

La dose ottimale è di 200-400 mg una volta alla settimana e la durata del trattamento è di 10-12 settimane. L’uso del nandrolone per una durata inferiore non ha senso, poiché il farmaco inizia a funzionare e a rivelare tutti i suoi effetti solo dopo la quarta settimana.

Può essere combinato con esteri di testosterone brevi e lunghi, ma il più delle volte viene utilizzato in combinazione con enantato o cipionato a dosi di 250-500 mg a settimana. Inoltre, il ciclo può essere integrato con steroidi orali come metandienone, stanozololo e boldenone.

Durante il trattamento sono necessarie iniezioni di gonadotropina corionica, a dosi di 500-1000 UI a settimana, soprattutto quando si associano più farmaci.

È sconsigliato l’uso con il trenbolone perché è una combinazione pericolosa che provoca valori proibitivi di prolattina ed estradiolo, difficili da correggere con gli inibitori dell’aromatasi e la cabergolina.